• Calendario dell'Orto

Come sostituire la carne

(Questo articolo è uscito sulla rivista GUSTO SANO di Marzo 2021, ed è presente in tutte le edicole d'Italia: oltre che al nostro articolo, troverete tantissime ricette e informazioni nutrizionali).


Le alternative alla carne sono sempre più popolari: infatti molti consumatori hanno iniziato a mettere in dubbio il consumo di carne e gli effetti che la nostra dieta ha sugli animali, sull'ambiente e soprattutto sulla nostra salute. Questo ovviamente si ripercuote anche nella crescente domanda di alternative alla classica bistecca. Oramai in qualsiasi supermercato troviamo un'ampia gamma di hamburger, wurstel e altri sostituti della carne fatti a base di legumi, verdure, cereali e altri ingredienti. Le alternative alla bistecca offrono diversi vantaggi rispetto alla carne: per fare un esempio, gli hamburger vegetali sono privi di colesterolo e di solito contengono meno calorie e meno grassi.


Oggi più che mai ci sono tantissime opzioni e le stesse catene di ristoranti e fast-food stanno cercando di proporre alternative vegetariane e vegane, trasformando queste alternative in cibi di tendenza e suscitando la curiosità e la volontà delle persone a provare un panino a base vegetale. Vediamo quali sono le alternative più comuni:

Tofu

Il tofu è la più classica tra le alternative alla carne ed è stata per secoli una delle principali fonti di nutrimento in Asia: è apprezzato in particolare come fonte di proteine ipocaloriche. Il tofu è anche versatile in quanto assorbe facilmente gli aromi delle spezie e delle marinature. Oggi è disponibile in innumerevoli varianti, comprese le versioni aromatiche, affumicate, e marinate. Il tofu viene pressato in lastre mentre la massa solida rimanente, nota come Okara o soia, viene disidratata e utilizzata come trito, pezzetti o cotolette.


Funghi

Quando cerchi quel gusto carnoso, i funghi sono la strada giusta da percorrere. Il loro sapore è ricco, terroso e, appunto, carnoso, soprattutto le ricette preparate con i funghi Portobello, che sono sani, sostanziosi e possono sostituire la carne in qualsiasi ricetta. Il nostro modo preferito di mangiare i funghi e quello di saltarli nel burro e aggiungere timo, pepe nero e aceto balsamico. Ottimi poi serviti come contorno alla polenta oppure all'interno di un panino croccante.


Muscolo di grano

Molto simile al Seitan, il muscolo di grano è un derivato della lavorazione del glutine di frumento, ma addizionato alla farina di legumi, e quindi più proteico. Alternativa perfetta al ragù di carne, può essere utilizzato nella preparazione di arrosti o spezzatini vegetali. Seppur non presenti colesterolo e abbia un apporto calorico limitato, fornisce tutti gli aminoacidi essenziali che permettono l'assimilazione delle proteine presenti. È da evitare per chi è intollerante al glutine, vista la quantità che ne possiede.


Seitan

Spesso chiamato glutine di frumento, il seitan è costituito da proteine del frumento. Ci sono molti prodotti disponibili in commercio, ma è possibile crearne uno proprio: il seitan si ricava dai cereali, in particolare dalla farina di frumento e dalla farina di farro, che vengono quindi impastate e lavate per eliminare la maggior parte dell’amido e lasciando solamente la parte proteica. Se hai voglia di fast food, puoi friggerlo a pezzi in pastella come sostituto del pollo fritto, mentre per un'alternativa più sana, può essere fatto arrosto, grigliato o cotto al forno. E' molto popolare in Oriente, essendo nato in Cina, dov'è stato utilizzato per secoli come fonte di proteine.


Legumi

La loro notevole varietà (ceci, lenticchie, piselli, fave, fagioli e tanti altri) e semplicità di cottura, permette un ampio utilizzo in cucina. Sono una fonte importante di proteine vegetali dal momento che apportano vitamina B e minerali con innumerevoli benefici per la salute. I legumi sono infatti ricchi di ferro, fibre, poveri di grassi e quindi perfetti da chi ha problemi di colesterolo. Da consumare almeno tre o quattro volte a settimana. Se abbinati ai cereali, possibilmente integrali, assicurano l'apporto di tutti gli aminoacidi essenziali. I legumi si prestano alla preparazione di polpette, hamburger, e arrosti. Basta combinarli con altrettanti ingredienti vegetali per ottenere alternative molto interessanti e soprattutto gustosissime.


Il Calendario Nutritivo ti guida, mese dopo mese, a scegliere la frutta e la verdura di stagione, riassumendo per ogni ortaggio le vitamine, i minerali e le calorie. Mangiare seguendo i cicli della natura e conoscere le proprietà degli alimenti è il primo passo verso un'alimentazione sana e consapevole

https://www.ilcalendariodellorto.com/acquista/Calendario-Nutritivo-p55219692


0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Il riso