• Daniela Squeo

Torta Charlotte alle pere e pistacchio (Raw vegan)

Aggiornato il: 13 mag 2018


Passeggiavo in un negozio di articoli da cucina, quando richiama l'attenzione dei miei occhi una formina per torta Charlotte. Mi son detta: "Ecco la mia nuova ricetta: una torta Charlotte completamente cruda e vegana (raw vegan)!" Ho subito immaginato una strato alla base del dolce.. di datteri croccanti che profumano di caramello, una crema vellutata di pistacchio siciliano, e poi ancora una morbida delizia di dolce pera decana, fino quasi a sognare una glassa bianca al sapore di cocco. Sì, una torta per le occasioni speciali, da mangiare con gli amici o la nostra famiglia, con ingredienti sani, crudisti e vegani, che sono certa potranno apprezzare anche gli amici onnivori. Mi brillavano gli occhi mentre spiegavo il mio progetto ad una nonnina incontrata lì per caso, che alla fine mi ha chiesto: "Ma che vuol dire RO'(Raw)?" ed io "Crudo!"

Ora passiamo alla descrizione di questa golosità, dandovi appuntamento alla prossima settimana per una ricetta completamente fruttariana!

Torta Charlotte alle pere e pistacchio (Raw vegan)

Ricetta per le grandi occasioni, per circa 14 persone.

Attrezzatura:

Freezer,  buon frullatore, forma in silicone torta Charlotte, formine in silicone per cioccolatini (io ho scelto forma di rosa e cuoricini).

Ingredienti:

100 gr di cocco rapé 290 gr di anacardi (misurati prima dell'ammollo) 125 gr di granella pistacchi (misurati prima dell'ammollo) 4 cucchiai di succo d'agave 5 cucchiai di olio di cocco fuso 10 datteri sukkari o altri datteri 2 pere decana e 2 pere abate 1 banana Latte vegetale q.b. Vaniglia q.b. Cannella q.b.

Preparazione :

Primo strato (glassa bianca) Frullare 100 gr di cocco rapé essiccato unitamente a 50 gr di anacardi precedentemente ammollati, un cucchiaino di olio di cocco fuso. Il composto morbido e profumato verrà messo nella parte superiore della nostra formina di torta "Charlotte" in silicone, cercando di schiacciare bene l'impasto sulla punta e sui lati della parte superiore creando uno strato sottile di glassa per dare la forma tipica di questo dolce.

Secondo strato: crema di pere Frullare due pere decana private di buccia e semi, latte vegetale raw q.b. per poter frullare (meglio se mandorle, cocco, nocciole, cmq non zuccherato), 120 gr di anacardi precedentemente ammollati,  2 cucchiai di succo d'agave raw, un pizzico di vaniglia bourbon. Dopo aver frullato bene, aggiungere anche 2 cucchiai di olio di cocco fuso (sciolto a bagnomaria). Versare nella tortiera questo impasto e riporre in freezer.

Terzo strato: crema di pistacchi Frullare 125 gr di granella di pistacchi, 120 gr di anacardi (sia per i pistacchi, sia per gli anacardi consiglio l'ammollo, soprattutto se non si dispone di un potente frullatore), 2 cucchiai d'agave, 2 cucchiai di olio di cocco fuso, un pizzico di cannella, due pere abate a pezzetti  private di buccia e semi. Frullare molto bene e versare anche il terzo strato nella forma e riporre quest'ultima nuovamente in freezer. Quarto strato (base): caramello di datteri croccante Frullare 10 datteri sukkari con un pochino di acqua q.b. per poter frullare ed un pizzico di vaniglia,  da porre alla base del nostro dolce, opzionale una spolverata di cocco rapé. Riporre la torta in freezer per un paio di ore verificando che il composto si sia rappreso bene prima di toglierlo dalla forma.

Decorazione con cioccolatini alla banana precedentemente preparati e messi in freezer un paio di ore. Frullare 2 datteri, un cucchiaio di cacao crudo, un pizzico di vaniglia, una banana matura, un cucchiaino di olio di cocco.

Guarnire con pere, granella di pistacchi e/o nocciole, e, per dare una nota di colore, anche dei ribes.

Buon assaggio!!!


Twincherrywordpresscom

Pagina Facebook

© 2020 by Il Calendario dell'Orto