• Calendario dell'Orto

L'importanza delle Crucifere

(Questo articolo è uscito sulla rivista GUSTO SANO di Novembre 2021, ed è presente in tutte le edicole d'Italia: oltre che al nostro articolo, troverete tantissime ricette e informazioni nutrizionali).


Che cosa hanno in comune il broccolo, il cavolo nero, la rucola e i cavoletti di Bruxelles? Oltre a essere ortaggi altamente preziosi a livello di nutrienti, appartengono tutti alla famiglia delle Crucifere (dette anche Crocifere o Brassicacee) a cui appartengono anche i cavolfiori, i cavoli, i ravanelli, il crescione, la rapa, ecc. Il nome "crucifera" è una classificazione informale per i membri della famiglia della senape da cui derivano, e ha una radice latina che significa "portare la croce", perché i quattro petali dei fiori di queste piante assomigliano appunto a una croce.

Questo grande gruppo di piante è vario, ognuno con sapori, forme e dimensioni differenti: tuttavia, condividono numerosi benefici nutrizionali, tra cui le loro proprietà antitumorali. Le crucifere sono ricche di vitamine e minerali e contengono fitonutrienti, composti a base vegetale, che possono aiutare a ridurre l'infiammazione e il rischio di sviluppare il cancro. Sono a basso contenuto calorico e ricche di fibre, importanti da incorporare non solo per il benessere dell'intestino ma anche se l'obiettivo è la perdita di peso, in quanto aiuta a mantenerti sazio più a lungo. Tutte le Crucifere, ma in particolar modo i cavoli, sono ricche di proprietà che ci aiutano a contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi.


RUCOLA

Ha un sapore e un odore più tenue rispetto alla "ruchetta selvatica" e ha le foglie più larghe e sinuose. È molto ricca di vitamina A, vitamina C, ferro e calcio. È un tonico generale, per la presenza di un'essenza solfo-azotata, molto indicata nelle astenie, stomachiche e diuretiche. La rucola è una delle verdure più facili da coltivare nell'orto o nel giardino, ed è ottima come pesto, grazie al suo sapore leggermente piccante.


RAPA

Questa radice, sia che abbia la forma tonda o allungata, è ottima in ogni preparazione. Le foglie sono un concentrato portentoso di vitamine, minerali e clorofilla, ed è anche un buon coadiuvante per bronchiti, obesità, gotta e malattie della pelle.


RAFANO

Di questa pianta, si utilizza la radice, che è piccantissima. Il rafano è ricco di vitamina C, di enzimi e di sali minerali. È uno stimolante gastrico, possiede proprietà curative nell'anemia, nell'asma, nelle bronchiti e nelle tubercolosi polmonari. È molto utile per gli inappetenti, i linfatici e per chi ha scarsa bile.


RAVANELLO

Il ravanello è molto popolare a tavola tra le cruditè. Le foglie, dal sapore piccante, sono la parte più vitaminica e ricche di ferro, calcio e potassio. Il consumo di ravanello favorisce il drenaggio dei liquidi: è digestivo, tonico, antisettico intestinale e delle vie respiratorie, epatico e diuretico.


VERZA

Il cavolo verza è caratterizzato da belle foglie verdi ricce o a bolle, ed è molto ricco di minerali, in particolar modo di zolfo. Sono presenti anche le mucillagini, che aiutano a proteggere le mucose interne. Le foglie sono ricchissime di vitamine E, di beta carotene e di clorofilla.


CAVOLO CINESE

Questa varietà di cavolo è quasi del tutto mancante di clorofilla, ha il cespo allungato come la lattuga romana e le foglie sono di colore verde pallido, con grosse nervature. Possiede proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e disintossicanti. È molto indicato per regolarizzare le funzioni del tratto intestinale.

RAMOLACCIO

Questa varietà è simile a una piccola rapa, e può essere bianca o scura: ha un sapore più aromatico e intenso rispetto al ravanello. Si può mangiare sia crudo che lessato. Il ramolaccio scuro è utile perché agisce sulla cistifellea ed è un tonico respiratorio, diuretico ed epatico.


CAVOLINI DI BRUXELLES

Per quanto riguarda le dimensioni, sono tra i più piccoli della famiglia delle crucifere ma, in realtà, sono un grande rifornimento di nutrienti. Hanno proprietà antiossidanti e anti-anemiche. Sono originari del nord Europa e sembra che questa varietà sia stata selezionata proprio a Bruxelles.



Il Nuovo Calendario dell'Orto 2022 è ricco di novità, come ogni anno! In un unico prodotto, tante informazioni: rimedi, fasi lunari, biodiversità degli ortaggi, modi differenti per gustarli, calendario delle semine e anche una sezione dedicata alle caratteristiche di semina di ogni singolo ortaggio. Bello, sorprendente, utile per mangiare frutta e verdura di stagione e vivere pieni di salute e felicità! Lo trovi qui


https://www.ilcalendariodellorto.com/acquista/Il-Nuovo-Calendario-dellOrto-2022-p35679885



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti