• Calendario dell'Orto

Il potere delle leguminose

I legumi sono apprezzati in tutto il mondo come un'alternativa economica e sostenibile della carne, e sono considerati la fonte di cibo più importante dopo il cereali. Come ormai sappiamo, i legumi sono preziosi a livello nutrizionale, poiché forniscono proteine, aminoacidi essenziali, fibre alimentari e aminoacidi essenziali: non contengono colesterolo e sono a basso contenuto di grassi, eccezione fatta per le arachidi, i ceci e la soia.


La maggior parte dei composti bioattivi nei legumi possiede proprietà antiossidanti, che svolgono un ruolo nella prevenzione di alcuni tumori, malattie cardiache, osteoporosi e altre malattie degenerative: sono particolarmente indicati a tutti coloro che stanno molto attenti alla salute, ai celiaci, ai diabetici e a chi vuole stare attento alla linea. Ecco perché i legumi sono dei veri promotori della salute umana.


Conosciamoli più da vicino

I legumi appartengono alla delle Leguminose, anche dette Fabacee, che presentano un baccello con semi al suo interno. Questi semi sono talvolta indicati come legumi o semi commestibili. I legumi sono una famiglia molto numerosa, che include quasi 18 mila specie, compresi alberi, erbe, arbusti, e solo una piccola parte viene destinata al consumo umano. Tra questa minoranza vi fanno parte i fagioli, le fave, i ceci, le lenticchie, i piselli, la soia, le arachidi, e tanti altri.


I legumi destinati all'alimentazione umana si suddividono in due gruppi: i semi oleosi e i legumi. I primi sono quei legumi che contengono alti contenuti di olio, come nel caso delle arachidi e della soia. Gli altri invece sono i legumi che normalmente utilizziamo come cibo, spesso secchi o comunque cucinati.

I legumi sono nutrizionalmente molto preziosi e forniscono proteine ​​con aminoacidi essenziali, carboidrati complessi, fibre alimentari, grassi insaturi, vitamine e minerali essenziali per la dieta. Un vero portento della natura!


Ceci

I ceci hanno la fama di essere i più sani e digeribili tra i legumi d'Europa. Dopo l'erba medica, i ceci sono i più ricchi di saponine, molto efficaci come chelanti del colesterolo LDL che contribuiscono a eliminare per via fecale, riducendo così il rischio di malattie coronariche nelle ipercolesterolemie.


Cicerchie

Sono dei legumi energetici e molto ricchi, soprattutto di proteine (24,5 g) di calcio (113 mg) e di fosforo (176 mg). Le cicerchie, prima di essere cucinate, devono essere lasciate in ammollo per almeno 24/48 ore in acqua salata, che va sostituita due volte durante l'ammollo: poi si cuociono in acqua nuova.


Fagioli

I fagioli possono essere considerati i legumi per eccellenza. Usati sia al posto dei farinacei che dei cibi proteici. Sono ricchi di proteine e amidi, di ferro (6,7 mg) di calcio (137 mg) e fosforo (437 mg). Utili nell'albuminuria, nel diabete, nell'astenia, nella crescita, nello stress e nell'esaurimento nervoso.


Fave

Le fave fresche sgusciate sono l'unico legume che è completamente privo di grassi. Le fave secche invece, seconde solo alla soia, sono il legume più energetico (337 kcal), il più ricco di zuccheri semplici, vitamina B2 e B3 e il più ricco di proteine (27,2 grammi). Contengono L-dopa che agisce come stimolante nervoso, ma anche psichico e sessuale.


Fieno greco

Il fieno greco, chiamato anche trigonella, ha semi molto nutrienti, aromatici e dal sapore intenso che ricorda vagamente quello del formaggio pecorino. Possiede ben 166 mcg di vitamina A, più di 1 gr di potassio e 12,7 mg di ferro. Ha la fama di essere un potente ricostituente 100% naturale!


Lenticchie

Le lenticchie sono i legumi più ricchi di amido (46,5 g) e di proteine, ferro, calcio e fosforo. Inoltre contengono magnesio, zolfo e rame. Sono ben dotate di vitamine del gruppo B. Sono consigliate agli intellettuali, agli studenti, ai dispeptici, alle donne che allattano, agli affaticati e per chi è deperito.


Lupini

I lupini idratati e deamarizzati hanno un buon contenuto di proteine (16,4 grammi), spiccano per l'alto tenore di ferro, fosforo, vitamine del gruppo B e inoltre sono molto energici. Il lupini invece non deamarizzati sono ricchissimi di proteine, efficaci anche dopo la cottura e la tostatura.


Piselli

Il loro sapore dolciastro è dovuto a un alto tasso di zuccheri semplici: inoltre perdono zuccheri maturando e diventando secchi. Freschi sono i più ricchi di vitamina A, B2, C e Calcio. Utili nei casi di affaticamento, debolezza, nella crescita e nelle convalescenze. Ottimi per chi soffre di anemia.


Soia

E' uno dei legumi più proteici, più ricchi di sali minerali, oligoelementi, vitamine ed enzimi. Utile nei casi di arteriosclerosi, ipertensione, affaticamento e debolezza, disturbi nervosi, superlavoro intellettuale disturbi ghiandolari, malattie del fegato, alterazioni della pelle, malattie dei reni, colite e diabete.

----------------

Il Calendario Nutritivo ti guida, mese dopo mese, a scegliere la frutta e la verdura di stagione, riassumendo per ogni ortaggio le vitamine, i minerali e le calorie. Mangiare seguendo i cicli della natura e conoscere le proprietà degli alimenti è il primo passo verso un'alimentazione sana e consapevole!


https://www.ilcalendariodellorto.com/acquista/Il-Nuovo-Calendario-Nutritivo-p55219692




© 2020 by Il Calendario dell'Orto