• Calendario dell'Orto

Daikon: il ravanello bianco

Il Daikon (Raphanus sativus, L.) è un ortaggio originario dell'Asia orientale, appartenente alla famiglia delle crucifere: questa radice è molto ricca di sostanze nutritive, fibre, minerali e vitamine, ed è un potente alimento di disintossicazione, grazie alla moltitudine di benefici che fornisce alla salute. In giapponese significa “grande radice” ed è proprio di questo che si tratta: una grande radice che affonda in profondità nella terra in cerca di nutrienti. In realtà, è un ravanello gigante di colore bianco, dal sapore piuttosto piccante e dalla consistenza carnosa.

PROPRIETA'

Ha molteplici benefici depurativi, diuretici, digestivi e decongestionanti. E' un alimento ricco di fibre, vitamine liposolubili e minerali essenziali, come sodio e magnesio, quindi aiuta a ridurre la ritenzione di liquidi, migliora lo stato del microbiota intestinale, la digestione e la funzionalità renale, fa molto bene al fegato ed è molto efficace nello sciogliere i depositi di grasso.


Elimina catarro e batteri che interferiscono con la respirazione.

Può combattere il cancro.

Rafforza il sistema immunitario.

Aiuta le ossa e la pelle ad essere più sane.

Può aiutare a perdere peso.


IN CUCINA

Quando si tratta di cucinare, daikon offre possibilità quasi infinite. Può essere preparato in molti modi: crudo, al vapore, alla griglia, in salamoia, essiccato, grattugiato, ed è ideale per tutti i tipi di piatti. Può essere inserito in insalate, stufati, brodi e succhi depurativi. Inoltre, le sue foglie fresche possono essere mangiate come qualsiasi altro ortaggio, utilizzate per fare un pesto... quindi assolutamente nulla viene sprecato dal daikon.

COLTIVARLO IN CASA O IN GIARDINO

Il daikon può crescere anche in Italia, e predilige terreni calcarei o silicei, che siano fertili, umidi, morbidi e ben drenati. Si semina circa a fine febbraio, per poter raccogliere i primi frutti già a giugno (circa 120 giorni dopo la semina). La radice si può raccogliere quando raggiungere un diametro di circa 3 cm. Se vuoi coltivare il daikon in vaso, scegli contenitori molto profondi (almeno 50 cm) e metti sul fondo un sottile strato di argilla espansa per evitare ristagni idrici.

CURIOSITA'


1. La varietà di daikon più comune, aokubi-daikon, ha la forma di una carota lunga e sottile.


2. La varietà di daikon più insolita - Sakurajima - ha radici a forma di un'enorme rapa: circa 50 cm di diametro e fino a 45 kg di peso.


3. Il daikon è uno degli ortaggi più popolari nell'intaglio, ovvero l'arte di intagliare la verdura. La sua densa polpa bianca si presta alla creazione di bellissimi fiori di loto, margherite e rose.


4. Il Daikon fa parte della dieta quotidiana di milioni di persone in Asia. In Corea ne viene ricavato il kimchi; in Cina, sono famode le torte daikon. In Giappone, invece, viene servito crudo con sushi, piatti di pesce e tempura, aggiunto alla zuppa di miso, bollito e servito con salsa di soia, stufato con frutti di mare, marinato nell'aceto, essiccato e salato per l'inverno. Inoltre, il daikon si trova nei piatti tradizionali della cucina tibetana, vietnamita e indiana.


5. Il Daikon ha un alto contenuto di vitamine C e B, fibre, pectina ed enzima mirosinasi - sostanze che favoriscono la digestione: ha proprietà antisettiche e battericide, quindi è efficace nella lotta contro il raffreddore e le malattie infettive.

Il Nuovo Calendario dell'Orto 2022 è ricco di novità, come ogni anno! In un unico prodotto, tante informazioni: rimedi, fasi lunari, biodiversità degli ortaggi, modi differenti per gustarli, calendario delle semine e anche una sezione dedicata alle caratteristiche di semina di ogni singolo ortaggio. Bello, sorprendente, utile per mangiare frutta e verdura di stagione e vivere pieni di salute e felicità! Lo trovi qui


https://www.ilcalendariodellorto.com/acquista/Il-Nuovo-Calendario-dellOrto-2022-p35679885



0 commenti

Post recenti

Mostra tutti