• Daniela Squeo

Cuoricini di pane “Chapati” alle verdurine dell’Orto


Ho preparato questa ricetta per festeggiare tutti gli innamorati, ma non solo, gli amici, la famiglia, tutti coloro che si vogliono bene, proponendo qualcosa di davvero semplice e buono.


Il Chapati è un pane originario dell’India molto simile alla focaccia, ma il suo impasto non contiene lievito, è un pane da fare al momento, sia perché va mangiato preferibilmente caldo per assaporarne tutto il gusto, sia perché la preparazione è incredibilmente veloce. Vi posso assicurare poi il profumo che si sprigionerà per diverse ore nella vostra casa, davvero piacevole! In questa ricetta io ho utilizzato il grano antico Senatore Cappelli, a basso contenuto di glutine, ma voi ovviamente potrete utilizzare la farina che più preferite!  


Veniamo ora alla creazione della nostre focaccine, questi ingredienti sono per realizzare circa 7-8 Chapati.

Ingredienti per il Chapati:

  • 120 gr di farina Senatore Cappelli più un pochino di farina che servirà per la lavorazione;

  • Acqua q.b. per impastare;

  • Sale integrale q.b.

Preparazione:

In una ciotola porre la farina, il sale e dell’acqua (senza esagerare, meglio sempre aggiungerne un pochino alla volta, io ho messo all’incirca una tazzina colma di acqua, per poi aggiungerne poca successivamente), impastando inizialmente con l’aiuto di una forchetta e successivamente con le mani per incorporare ed amalgamare bene tutti gli ingredienti.


Togliere l’impasto dalla ciotola e lavorarlo bene su di una spianatoia che avremo “sporcato” di farina per fare in modo che l’impasto non si attacchi. Questa fase è molto importante e quindi dedicheremo alla lavorazione il tempo e l’amore necessari.


Creare poi una sorta di tronchetto da dividere in più parti con l’aiuto di un coltello. Da queste porzioni ricaviamo, lavorandole con le mani, delle palline che andremo a schiacciare con il palmo della mano. Con il matterello stendiamo delle focaccine dello spessore di 3-4 millimetri che taglieremo con una formina a cuore (io ho utilizzato una tortiera di circa 11 cm di diametro), mettendo poi sulle focacce un pochino di farina per non farle attaccare.


Porre la focaccia creata su di una padella antiaderente a fiamma alta e far cuocere per circa 1-2 minuti, finché non si formano bolle, a quel punto girare con l’aiuto di un’apposita pinza da cucina e cuocere l’altro lato sempre per 1-2 minuti.


Poi togliere dalla padella la focaccina e sempre con la pinza porla direttamente sul fornello (ben lavato senza prodotti nocivi) per pochi istanti, noteremo subito come il pane si gonfierà e ripeteremo anche dall’altro lato.

Presentazione:

Ho servito questi Chapati con tante verdurine di stagione: verza bianca, cavolo rosso, cavolo nero, cime di rapa e bieta rossa, lavate, tagliate a pezzetti e scottate in padella con della cipolla rossa, dell’olio EVO e un pochino di sale integrale.


Potreste creare anche delle salse da abbinare ai Chapati, ad esempio che ne dite di una salsina al rosmarino, fatta con quest’ultimo, frullato con del latte vegetale, curcuma, olio e pepe nero? Oppure  potreste prepararne una color viola frullando il latte di mandorle fatto in casa con poche striscioline di cavolo rosso, olio di oliva EVO premuto a freddo e sale integrale.

Buona festa degli innamorati e buon assaggio!


Twincherrywordpresscom

Pagina Facebook

© 2020 by Il Calendario dell'Orto