• Ginevra dell'Orso

I chiodi di garofano non si usano solo nel vin brulè...

I chiodi di garofano prendono questo nome per via della loro forma, che è simile a dei piccoli chiodi il cui apice termina con un aspetto molto simile al garofano. Tuttavia, non hanno nulla a che fare con questo fiore: infatti sono i boccioli della pianta "Eugenia caryophyllata", che vengono raccolti e fatti essiccare, prima di fiorire, e diventano poi la spezia che tutti conosciamo...

I chiodi di garofano si possono utilizzare sia crudi che sotto forma di olio, e talvolta anche in polvere: in entrambi i modi, le proprietà curative sono le stesse. Questa pianta vanta proprietà antisettiche, germicide e anti-fungine.


I chiodi di garofano posseggono inoltre sostanze nutritive fondamentali, come il manganese, il magnesio, la vitamina K, il calcio, gli acidi grassi omega-3, le fibre e la vitamina C. Di tutte le spezie, i chiodi di garofano sono tra i più ricchi di antiossidanti e, tra tutte le sostanze contenute in questa pianta, la più importante è un olio essenziale chiamato eugenolo.

Hanno uno spiccato potere anestetico locale tanto che erano usati per lenire i dolori ai denti e tutt'oggi l'essenza viene usata in medicina nei disinfettanti orali e nei farmaci odontalgici. I Chiodi di garofano sono stati utilizzati per più di 2000 anni non solo per trattare il mal di denti, ma anche i disturbi digestivi, l'artrite e persino la dipendenza da alcol. Vediamo insieme alcuni metodi efficaci per usare questa pianta:

Mal di denti E' sufficiente mettere un chiodo di garofano sulla zona interessata per alleviare il dolore. Oppure, in caso di infiammazione del cavo orale, si può ricorrere a degli sciacqui con una soluzione composta da acqua ed essenza di chiodi di garofano.

Utile per il dolore alle orecchie L'olio di chiodi di garofano è molto utilizzato in questi casi: è necessario metterne un po' su un batuffolo di cotone e posizionarlo all'interno del canale uditivo. Questo metodo contribuirà ad alleviare il dolore e l'infezione in maniera piuttosto rapida.

Idrata la pelle secca e contrasta l'invecchiamento Questa spezia possiede rilevanti proprietà antiossidanti in grado di agire in maniera efficace contro l’invecchiamento: contrasta infatti l’azione dei radicali liberi, permettendo ai tessuti di trarne un grande beneficio. Inoltre l'olio è anche un ottimo rimedio naturale per la pelle secca.

Aiuta la digestione Assunti sotto forma di infuso, sono un ottimo digestivo: inoltre sono ideali per espellere i gas intestinali in eccesso o per combattere i parassiti intestinali. Se invece si verificano problemi digestivi, come ad esempio la nausea, è sufficiente masticare un paio di chiodi di garofano.

Aiuta contro il mal di testa L'olio di chiodi di garofano è di grande aiuto a ridurre la tensione provocata dal mal di testa. Al fine di riattivare la circolazione, basta applicare sulla fronte uno straccetto imbevuto di olio.

Aumenta la libido Basta aggiungere una goccia di olio di chiodi di garofano  nel caffè del mattino.

Contro i sintomi dell'influenza Bere tisane ai chiodi di garofano aiuta combattere i fastidiosi sintomi influenzali: sono infatti i tannini contenuti in questa spezia che svolgono un'azione balsamica e antinfiammatoria.

Alito cattivo In Cina antica era consuetudine masticare un chiodi di garofano prima di parlare all'Imperatore: da questa tradizione, si evince il potere di questa pianta nel contrastare l'alito cattivo.

Utile contro gli insetti L'olio di chiodi di garofano può essere utilizzato sulle punture di insetti per alleviare il dolore: inoltre, mettendo una manciata di chiodi di garofano all’interno della dispensa, si tengono lontane le fastidiose farfalline e le tarme del cibo.


Ipertensione Masticare chiodi di garofano per almeno sei settimane può aiutare a ridurre l'ipertensione.

Proprietà antibatteriche Sono tanti i test che dimostrano l'efficacia dei chiodi di garofano nello svolgere un'attività antifungina e nel debellare numerosi ceppi di batteri.

© 2020 by Il Calendario dell'Orto